La questione del lavoro nell’opera di Simone Weil / Un’introduzione

PRETIOPERAI ospita uno studio introduttivo a “La questione del lavoro nell’opera di Simone Weil”. L’articolo è comparso sul numero speciale della rivista “Cahiers Simone Weil” (Tome XVI, n°4, décembre 1993, in occasione del 50° della morte di questa persona straordinaria. Oltre che riportare fedelmente il pensiero di Simone, l’autore, sulla scorta delle modificazioni che hanno […]

Cammini spirituali nel lavoro quotidiano

Preti in condizione operaia L’anima in una foresta di dettagli Chi lotta e soffre su una zolla di terra, lotta e soffre per tutta la terra. Questa espressione del nostro compagno Sirio Politi può essere assunta come esauriente descrizione della “parabola” storica di ogni preteoperaio. Ciò che ci ha accomunato e ci accomuna tuttora nella […]

Grazie, signor padrone

Sguardo dal basso Era il titolo di un manifesto con il quale, 15 anni orsono, un gruppo di delegate operaie delle aziende artigiane di Ostiano denunciavano con coraggio e schiettezza le palesi ingiustizie che si consumavano sui loro posti di lavoro. Dopo tanti anni, l’autunno scorso, presso la cooperativa in cui lavoro, si presenta una […]

Ma ha ancora senso?

Preti in condizione operaia Sull’esperienza dei pretioperai non c’è mai stata molta attenzione. Ma ultimamente si è diffusa l’opinione che essa abbia esaurito la sua “spinta propulsiva”, abbia cioè perso i connotati “provocatori” della sua origine. A riprova di ciò si porta il fatto che i pretioperai stanno di fatto estinguendosi di morte naturale. Se […]

L’incontro. Oltre i cancelli della fabbrica

Preti in condizione operaia «Fin dall’inizio non ho cercato un lavoro che mi realizzasse umanamente, quanto piuttosto una condizione operaia normale». Così, per la maggior parte di noi, preti operai lombardi, è avvenuto l’inserimento nei sotterranei della storia: il mondo della fabbrica, della produzione, che, pur nella varietà e nella diversità, appare con alcune caratteristiche […]

La condizione operaia lascia il segno

Preti in condizione operaia Impronte / dai racconti dei PO lombardi   «Siamo in un deserto e volete lettere da noi?» Questa frase di Annibale Caro è stata ripresa da Giorgio Caproni, come esergo alla sua raccolta di poesie “Il muro della terra”, per esprimere l’impossibilità di parlare in certe condizioni. E come non convenire […]

La libertà di non avere una casa…

Sguardo dal basso …prete operaio impiegato al sindacato inquilini   Trovatomi licenziato per fallimento dell’azienda, alcuni anni fa, dopo un periodo abbastanza lungo di cassa integrazione dedicato a ricerche per il sindacato della FIM, sono stato assunto dalla CISL come impiegato part-time, dopo aver sempre rifiutato, per scelta, incarichi di apparato politico. E così da […]

Sul fare teologia da parte dei PO

Preti in condizione operaia  Le note seguenti sono la sintesi di una comunicazione di Roberto Fiorini ai PO lombardi che ogni due mesi si incontrano a Rovato (BS) dalla sera del venerdì al pomeriggio del sabato. Sono quindi semplicemente uno strumento di lavoro culturale e teologale tra i tanti che in questi anni ci siamo […]

N°27 / Lavoro e non lavoro…

Editoriale   …sindrome giapponese, prognosi messicana?   Credere che i lavoratori sostituiti dalle macchine troveranno inevitabilmente un’occupazione nella costruzione di quelle stesse macchine, equivale a pensare che i cavalli sostituiti dai veicoli meccanici possano essere utilizzati nelle differenti branche dell’industria automobilistica (Wassily Leontief) Esuberi. Con questa parola si indicano le eccedenze del personale che lavora nelle […]

Noi che abbiamo saltato il muro

Preti in condizione operaia   Chi è il preteoperaio oggi? È possibile esibire un suo ritratto? Quali le sue difficoltà? Queste, nella sostanza, le domande-guida di questa piccola inchiesta. Dominano i capelli grigi, anzitutto. Con qualche eccezione, come quella di Angelo, trentenne milanese che, col beneplacito del cardinale Martini, è diventato preteoperaio nel 1992. Si […]