Prima pagina


Benvenuti!

 

Questo sito vorrebbe essere il luogo della memoria del percorso umano e di fede di coloro che in Italia si sono chiamati “preti operai”: due termini inconciliabili, a detta di molti; ma che non a caso noi abbiamo spesso scritto con un trattino di congiunzione in mezzo; trattino che infine abbiamo abolito, componendo l’unica parola “pretioperai”, abbreviato in PO nel linguaggio a noi più familiare.

Certamente è una pretesa eccessiva contenere in un sito web la “memoria dei PO”. Forse è meglio accontentarci di fare qui una specie di archivio degli scritti dei PO (continua)


L’ultimo numero

 

Aprile 2018 è la data di pubblicazione del numero 119-120, dal titolo:

MEMORIE PER UN FUTURO

 

Qui trovi l’indice e gli articoli del numero.

Qui troverai il file PDF completo.

Di seguito, la copertina dell’ultimo numero.

 

119-120a 119-120b

Dopo Sandro Artioli e Renzo Fanfani,

anche Pippo Anastasi e Giovanni Carpené
se ne sono andati…
E infine, il 2 luglio, Carlo Carlevaris.

Di Sandro e di Renzo abbiamo scritto nel numero precedente, il 117-118 (qui)
Di Pippo vorremmo dire nel prossimo numero
per ora, solo una foto al convegno di Bergamo nel 2010.
Di Giovanni, per ora, solo una foto e un link a “Città Futura” che lo descrive molto bene (qui).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA giovannicarpene

E di Carlo Carlevaris ci accontentiamo di gustare, per ora, il suo volto sorridente
(anno 2009, incontro nazionale a Bergamo):

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 


Appuntamenti 2018

 

1) Il nostro convegno nazionale 2018  si è svolto a Bergamo il 2 giugno scorso, preceduto da una giornata introduttiva dei pretioperai e dei loro amici.
Lo ha presentato l’ultimo numero di PRETIOPERAI (qui). Nel prossimo numero potrete leggere le tre relazioni e gli interventi.

Il titolo:

MEMORIE PER UN FUTURO. 
In ascolto di Carlo Maria Martini, Alex Langer, Ernesto Balducci.

.

2) L’incontro europeo dei PO quest’anno è stato spostato alcune settimane dopo la domenica di Pentecoste; si è tenuto a Manchester, in Inghilterra, nei giorni dall’8 al 10 giugno 2018. Qui i dettagli del programma (in lingua francese). La distanza (e gli acciacchi dell’età…) ci hanno impedito di metterci in viaggio da qui a Manchester. Un italiano però era presente: Luca Filippi, che attualmente si trova a lavorare a Londra (qui le sue ultime notizie).